Progetti‎ > ‎

Aggiornamento - Sostegno alla didattica

Indicazioni per la progettazione di moduli didattici
e valutazione delle competenze


Il gruppo di lavoro sulle competenze culturali da certificare al termine dell’obbligo scolastico propone i seguenti modelli di riferimento e le indicazioni ricavate dalle esperienze condotte in alcune classi di biennio nel corso dell’anno scolastico 2010-2011.

Queste indicazioni non hanno la pretesa di essere vincolanti o prescrittive, ma offrono una base di partenza ai colleghi che desiderano impostare una didattica condivisa di sviluppo delle competenze.

1. il modello della certificazione delle competenze da adottare al termine del biennio

http://www.edscuola.eu/wordpress/?wpfb_dl=167

2. Il Quadro di riferimento PISA 2006 - INVALSI

Valutare le competenze in scienze, lettura e matematica

Si tratta di un testo molto completo, nel quale troverete:
  • cosa si intende per literacy scientifica, matematica e di lettura
  • le declinazioni di competenza (quali aspetti valutare di una competenza)
  • i livelli di competenza e come valutarli
  • esempi di quesiti e griglia di valutazione (quella specifica domanda cosa verifica esattamente? quale aspetto e quale grado della competenza?)

3. Una sintesi del concetto di competenza di lettura operata dal prof. Mario Ambel:

Teniamo a sottolineare che nei testi indicati la competenza non rileva la padronanza di contenuti curricolari, bensì la capacità di utilizzare conoscenze e capacità apprese a scuola per risolvere problemi e compiti analoghi a quelli che si incontrano nella vita quotidiana.

In questi testi si fa inoltre spesso riferimento, accanto ai concetti di competenza, abilità e conoscenza:
  • -all’ “atteggiamento”, inteso come interesse/motivazione/disponibilità, senza i quali sarebbe difficile qualunque reale apprendimento.
  • -alla metacognizione, intesa come attitudine dell’allievo ad essere cosciente del (ad interrogarsi sul) processo di apprendimento

4. Esempi prodotti nel corrente anno scolastico (2010/2011) dai docenti dell’Avogadro che hanno lavorato e si sono confrontati all’interno della commissione delle competenze:
Si ricorda che ai fini di una progettazione efficace è preferibile lavorare per risolvere “situazioni problema”, cioè:
  • problemi aperti con soluzione da costruire insieme
  • problemi non artificiosi ma che abbiano un senso per il ragazzo
  • problemi che presentino ostacoli reali
  • problemi che tengano conto della fascia di età e del livello raggiunto
ĉ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:21
ĉ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:26
Ċ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:30
ĉ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:39
ĉ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:23
ĉ
Gianpietro Rausa,
25 gen 2012, 13:28
Comments