La Scuola‎ > ‎Iniziative-Progetti‎ > ‎

Progetto Islam 2017

                                a.s. 2016/2017 - Progetto a cura della prof.ssa Giusy Diquattro

 Islam: contesti storici e prospettive di convivenza

Classi: II AI, II BI, II F, II G, II H, III BL

Il dialogo, seppur non impossibile, richiede da parte degli interlocutori un grosso sforzo, una paziente tolleranza e il desiderio di capire e di intendersi. Il renderci conto che, parlando con un altro, abbiamo davanti qualcuno che in quello stesso momento vede e capisce il mondo in modo diverso dal nostro, è fondamentale per favorire un dialogo positivo. (Ryszard Kapuściński, L’altro)

Il progetto si è posto l’obiettivo di contestualizzare, in ambito storico e geopolitico, una realtà complessa spesso appiattita e sminuita da campagne mediatiche che tendono sempre più a contrapporre un noi e un loro. L’onda emotiva che travolge il dibattito contemporaneo, dettato più dall’urgenza di dare risposte semplificate a fenomeni complessi come il terrorismo, le migrazioni e i conflitti nell’area del Vicino Oriente, ha suggerito l’avvio di questo progetto, poiché ogni forma di fondamentalismo nasce e si sviluppa dallo scollamento tra la religione e il suo contesto socio-culturale.

Il progetto ha giovato della collaborazione e del contributo scientifico del prof. Adel Jabbar, sociologo delle migrazioni, il quale ha incontrato docenti e alunni per alcuni incontri di formazione.

Gli allievi hanno partecipato inoltre a dei laboratori didattici su Hate Speech Online, secondo le modalità del role plying. I laboratori hanno dato modo agli studenti di confrontarsi sulla tematica della violenza online indirizzata ad alcune categorie quali: gli stranieri, gli ebrei, i musulmani, gli omosessuali, le donne. Nell’attività di laboratorio i ragazzi hanno potuto sperimentare una modalità di “decentramento narrativo” e hanno cercato di decostruire alcuni stereotipi.

I laboratori didattici sono stati curati dai volontari del Centro Sereno Regis, Centro di ricerca, educazione, azione per la pace, l’ambiente e la sostenibilità.


Decostruire stereotipi, questo il tema approfondito dal dipartimento di inglese, grazie alla collaborazione della prof.ssa M. P. Musolino, che ha curato l’incontro con Mohamed e Shabir, due studenti pakistani del Politecnico di Torino ed ha elaborato un percorso didattico centrato su parole e frasi del quotidiano che generano incomprensioni e tendono a ghettizzare gruppi e persone.
I prodotti dei ragazzi

Stereotipi sull'Islam 2 AI


Galleria immagini
https://docs.google.com/presentation/d/1IJhyCbo2N637ngd6FFyLmG8mcr4eE8gZwjd5L7TOmPI/pub?start=true&loop=true&delayms=3000

Stereotipi - 2AI


Comments